L’ammontare complessivo della retta è composto da due quote: alberghiera e sanitaria. La RSA rilascia, ogni anno, le certificazioni a fini fiscali necessarie, in sede di dichiarazione dei redditi, a fruire, limitatamente alla quota sanitaria, delle detrazioni previste dalla normativa vigente.
La retta stabilita dall’Amministrazione deve essere pagata anticipatamente, entro i primi cinque giorni del mese in corso presso gli uffici preposti. Il ritardato pagamento della retta comporta una maggiorazione della retta da determinarsi in relazione al vigente tasso bancario.

Tariffa
Euro
Tipo ospite
1
Euro 86,00 giornalieri
Ospiti non autosufficienti totali
2
Euro 100,00 giornalieri
Posto letto solvente

Servizi inclusi

Nella tariffa ordinaria giornaliera da € 86,00 sono inclusi i seguenti servizi:

  • Alloggio in camera doppia con bagno
  • Colazione, pranzo, merenda, cena (bevande incluse)
  • Terapia farmacologica – Assistenza alla persona giornaliera
  • Assistenza medico infermieristica – Attività riabilitativa di fisioterapia
  • Attività riabilitative di carattere ricreativo
  • Redazione della documentazione socio-sanitaria: fascicolo socio-sanitaro e Piano di Assistenza Individualizzato (PAI)
  • Servizio amministrativo
  • Servizio religioso
  • Copertura assicurativa

Servizi aggiuntivi forfettari

La retta comprende alcuni servizi aggiuntivi forfetari quali:

  • Condizionamento dell’aria, bevande ai pasti, gite e vacanze, feste, televisore in camera oltre che in ogni salone, trasporti in ambulanza se effettuati con urgenza verso l’ospedale o strutture convenzionate;
  • Sono a carico dell’ospite l’acquisto degli indumenti intimi e del vestiario, l’assistenza e l’accompagnamento all’esterno dell’unità di offerta da parte degli operatori, le prestazioni sanitarie, assistenziali ed alberghiere non previste dalle normative vigenti;
  • In caso di dimissioni, la retta comprende anche l’ultimo giorno di permanenza dell’ospite nella struttura.

Modalità dei pagamenti

  • Il pagamento della retta può avvenire mediante RID bancario, assegno bancario, bonifico bancario
  • il mancato pagamento della retta alle prescritte scadenze per due mesi consecutivi, comporterà di diritto le dimissioni protette dell’Ospite, fatto salvo il pagamento di quanto dovuto
  • l’Amministrazione si riserva il diritto di variare, all’inizio di ciascun anno solare, l’importo della retta di ospitalità: in questo caso sarà data comunicazione all’interessato entro la fine dell’anno di riferimento

Servizi extra a titolo oneroso

Tra i servizi offerti specificati nella Carta dei Servizi, ve ne sono alcuni che non sono compresi nella retta e che sono a carico dell’Ospite.

  • Eventuale carrozzina o ausilii per la deambulazione
  • Parrucchiere e Dentista
  • Trasporti se non rivestono carattere d’urgenza per visite specialistiche, controlli sanitari, etc.
  • Eventuali ticket sanitari per visite specialistiche ed esami di laboratorio se ed in quanto dovuti.

Interruzioni del soggiorno in casa

La retta è dovuta per intero per assenze fino a dieci (10) giorni consecutivi. Per assenze superiori, con conservazione del posto, a partire dall’undicesimo giorno consecutivo sarà applicata una riduzione pari al 30%. Le assenze superiori a trenta (30) giorni, comportano di norma la perdita del posto. In caso di dimissioni volontarie, l’Ospite (o il suo rappresentante legale) è tenuto a dare un preavviso di trenta (30) giorni: in difetto sarà tenuto al pagamento di otto (8) giorni di degenza dal giorno successivo a quello di dimissione dalla struttura. Nel caso di decesso entro i primi 15 giorni del mese si è tenuti al pagamento fino al giorno 15; se il decesso avviene dopo il giorno 15 del mese si è tenuti al pagamento dell’intera mensilità. La restituzione della cauzione, maggiorata degli interessi legali maturati, è effettuata i primi giorni del mese successivo all’avvenuto decesso/dimissione.

Variazioni delle condizioni psicofisiche dell’ospite

Qualora le condizioni psicofisiche dell’Ospite, su parere del Direttore Sanitario, appaiano mutate rispetto all’epoca dell’ingresso nella Residenza e si presenta il passaggio dallo stato di non autosufficienza ad altro grado o tipo di patologia (Alzheimer..), l’Amministrazione applicherà la modifica della retta pattuita nonché lo spostamento dell’ospite nel relativo nucleo: in questo caso è interpellata la famiglia, che ha tempo un mese per accettare o meno le nuove determinazioni.